Home / Blog / Marta Bicego

Marta Bicego

Un ISEE a misura di famiglia

Ad assicurarlo è il Nuovo Fattore Famiglia: innovativo strumento messo a punto da Economics Living Lab, spin off del Dipartimento di Scienze Economiche dell’Ateneo scaligero, che aiuta i Comuni a distribuire equamente le risorse. Buona prassi già adottata da una decina di Comuni. di Marta Bicego Risorse economiche che si fanno …

Read More »

Lo sport (per la mente) che allena i neuroni

Esistono esercizi specifici per mantenere in attività il cervello: finché si è giovani e quando non lo si è più. In aiuto arriva la Ginnastica mentale: programma di stimolazione cognitiva messo appunto dall’associazione no profit di neuropsicologi Assomensana. di Marta Bicego Mai capitato? La parola che si vuol dire è …

Read More »

Marco Mazzi, centinaia di chilometri e non sentirli

Marta Bicego

Marta Bicego

In principio è stato amore, per la letteratura. Ho sognato con i libri di Calvino e imparato a disseminare i fogli di parole con Montale. Dopo il classico mi sono laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico artistico per inseguire l'altra mia passione: la storia dell'arte. Ne sono convinta: la bellezza – di un paesaggio, un pensiero, un gesto – aiuterà a salvare il mondo.
Crescendo ho preferito, alla cattedra, il taccuino da giornalista. Incontrare persone, raccontare storie: è ciò che mi affascina di questo mestiere. Nel quale nessuna giornata è simile all'altra. E dove è la lezione di Calvino a darmi i riferimenti: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza.
Scrivo di cultura, attualità e salute; di Lessinia, di temi di carattere sociale e volontariato. Ambiti nei quali mi occupo anche di ufficio stampa. Per necessità, ho familiarizzato con i programmi di grafica. Per curiosità, scatto fotografie: macchina fotografica e smartphone sono fedeli compagni di ogni mio viaggio, di vacanza o lavoro. Per aiutare il prossimo, dal 2000 sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Per non diventare noiosa, aggiungo poco altro… Ovvero che il viaggiare mi riporta sempre a casa, in Lessinia. In montagna ho imparato a guardare le cose dalla giusta distanza. A tenere il passo, con qualsiasi salita da affrontare o peso da portare ben saldo sulle spalle.
Marta Bicego
Nel tempo libero, Marco Mazzi è un ultramaratoneta di quelli tenaci. Dalla scrivania alle competizioni “estreme” il passo è veloce, ma per una buona causa: è infatti un atleta da cuore grande perché donatore di Fidas Verona. «Il segreto? È nella motivazione». Marco Mazzi è uno che punta dritto ai …

Read More »

Un “termometro” per capire se la casa è in buona salute

Nelle farmacie aderenti a Federfarma è disponibile un piccolo dispositivo capace di rintracciare ventisei diverse tipologie di inquinanti che possono nascondersi tra le pareti domestiche. di Marta Bicego C’è inquinamento e inquinamento. Ed esistono inquinanti che si annidano, indisturbati, tra le pareti domestiche o nell’ambiente di lavoro. A classificarli è …

Read More »

Una barriera contro il cancro

vaccino hpv

Marta Bicego

Marta Bicego

In principio è stato amore, per la letteratura. Ho sognato con i libri di Calvino e imparato a disseminare i fogli di parole con Montale. Dopo il classico mi sono laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico artistico per inseguire l'altra mia passione: la storia dell'arte. Ne sono convinta: la bellezza – di un paesaggio, un pensiero, un gesto – aiuterà a salvare il mondo.
Crescendo ho preferito, alla cattedra, il taccuino da giornalista. Incontrare persone, raccontare storie: è ciò che mi affascina di questo mestiere. Nel quale nessuna giornata è simile all'altra. E dove è la lezione di Calvino a darmi i riferimenti: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza.
Scrivo di cultura, attualità e salute; di Lessinia, di temi di carattere sociale e volontariato. Ambiti nei quali mi occupo anche di ufficio stampa. Per necessità, ho familiarizzato con i programmi di grafica. Per curiosità, scatto fotografie: macchina fotografica e smartphone sono fedeli compagni di ogni mio viaggio, di vacanza o lavoro. Per aiutare il prossimo, dal 2000 sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Per non diventare noiosa, aggiungo poco altro… Ovvero che il viaggiare mi riporta sempre a casa, in Lessinia. In montagna ho imparato a guardare le cose dalla giusta distanza. A tenere il passo, con qualsiasi salita da affrontare o peso da portare ben saldo sulle spalle.
Marta Bicego
È un’arma diretta, efficace, sicura nel proteggere da alcune malattie oncologiche e neoplasie. In Veneto viene somministrato gratuitamente, fino al diciottesimo anno di età, a ragazze e ragazzi dodicenni per prevenire l’infezione   Giocare d’anticipo contro il cancro è possibile. Uno degli strumenti a disposizione, oggi, è il vaccino anti-HPV …

Read More »

Il DNA (grazie alle piante) ha meno segreti

delledonne studio dna piante

Un team di ricerca internazionale, del quale fa parte il docente dell’Ateneo scaligero Massimo Delledonne, ha messo a punto un approccio rivoluzionario per ricostruire la componente materna e paterna. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Methods.   Arriva, ancora una volta, dalle piante la chiave di volta per …

Read More »

Referendum costituzionale: alle urne (forse) con le idee chiare

referendum costituzionale

Marta Bicego

Marta Bicego

In principio è stato amore, per la letteratura. Ho sognato con i libri di Calvino e imparato a disseminare i fogli di parole con Montale. Dopo il classico mi sono laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico artistico per inseguire l'altra mia passione: la storia dell'arte. Ne sono convinta: la bellezza – di un paesaggio, un pensiero, un gesto – aiuterà a salvare il mondo.
Crescendo ho preferito, alla cattedra, il taccuino da giornalista. Incontrare persone, raccontare storie: è ciò che mi affascina di questo mestiere. Nel quale nessuna giornata è simile all'altra. E dove è la lezione di Calvino a darmi i riferimenti: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza.
Scrivo di cultura, attualità e salute; di Lessinia, di temi di carattere sociale e volontariato. Ambiti nei quali mi occupo anche di ufficio stampa. Per necessità, ho familiarizzato con i programmi di grafica. Per curiosità, scatto fotografie: macchina fotografica e smartphone sono fedeli compagni di ogni mio viaggio, di vacanza o lavoro. Per aiutare il prossimo, dal 2000 sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Per non diventare noiosa, aggiungo poco altro… Ovvero che il viaggiare mi riporta sempre a casa, in Lessinia. In montagna ho imparato a guardare le cose dalla giusta distanza. A tenere il passo, con qualsiasi salita da affrontare o peso da portare ben saldo sulle spalle.
Marta Bicego
Si vota il 4 dicembre per decidere se approvare o respingere la riforma della Costituzione italiana. Decisione non di poco conto, alla quale, secondo il politologo veronese Riccardo Pelizzo, è opportuno arrivare informati.   La data è fissata al 4 dicembre. Giorno importante per i cittadini italiani, chiamati alle urne …

Read More »

Il richiamo della fragilità

Marta Bicego

Marta Bicego

In principio è stato amore, per la letteratura. Ho sognato con i libri di Calvino e imparato a disseminare i fogli di parole con Montale. Dopo il classico mi sono laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico artistico per inseguire l'altra mia passione: la storia dell'arte. Ne sono convinta: la bellezza – di un paesaggio, un pensiero, un gesto – aiuterà a salvare il mondo.
Crescendo ho preferito, alla cattedra, il taccuino da giornalista. Incontrare persone, raccontare storie: è ciò che mi affascina di questo mestiere. Nel quale nessuna giornata è simile all'altra. E dove è la lezione di Calvino a darmi i riferimenti: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza.
Scrivo di cultura, attualità e salute; di Lessinia, di temi di carattere sociale e volontariato. Ambiti nei quali mi occupo anche di ufficio stampa. Per necessità, ho familiarizzato con i programmi di grafica. Per curiosità, scatto fotografie: macchina fotografica e smartphone sono fedeli compagni di ogni mio viaggio, di vacanza o lavoro. Per aiutare il prossimo, dal 2000 sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Per non diventare noiosa, aggiungo poco altro… Ovvero che il viaggiare mi riporta sempre a casa, in Lessinia. In montagna ho imparato a guardare le cose dalla giusta distanza. A tenere il passo, con qualsiasi salita da affrontare o peso da portare ben saldo sulle spalle.
Marta Bicego
È un libro-terapia nato dall’incontro tra la trentunenne Anna Marascotti, educatrice, e Bianca Corradi, una ragazza autistica appassionata di grafica ed illustrazione. Non per parlare di malattia, ma delle opportunità che a partire da lì possono scaturire.   Alcuni incontri possono avere conseguenze insperate. Dalla conoscenza tra Bianca Corradi e …

Read More »

Diamante, la start-up che scova le malattie rare

diamante

Marta Bicego

Marta Bicego

In principio è stato amore, per la letteratura. Ho sognato con i libri di Calvino e imparato a disseminare i fogli di parole con Montale. Dopo il classico mi sono laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico artistico per inseguire l'altra mia passione: la storia dell'arte. Ne sono convinta: la bellezza – di un paesaggio, un pensiero, un gesto – aiuterà a salvare il mondo.
Crescendo ho preferito, alla cattedra, il taccuino da giornalista. Incontrare persone, raccontare storie: è ciò che mi affascina di questo mestiere. Nel quale nessuna giornata è simile all'altra. E dove è la lezione di Calvino a darmi i riferimenti: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza.
Scrivo di cultura, attualità e salute; di Lessinia, di temi di carattere sociale e volontariato. Ambiti nei quali mi occupo anche di ufficio stampa. Per necessità, ho familiarizzato con i programmi di grafica. Per curiosità, scatto fotografie: macchina fotografica e smartphone sono fedeli compagni di ogni mio viaggio, di vacanza o lavoro. Per aiutare il prossimo, dal 2000 sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Per non diventare noiosa, aggiungo poco altro… Ovvero che il viaggiare mi riporta sempre a casa, in Lessinia. In montagna ho imparato a guardare le cose dalla giusta distanza. A tenere il passo, con qualsiasi salita da affrontare o peso da portare ben saldo sulle spalle.
Marta Bicego
La salute dell’uomo è legata alla ricerca e, a stretto filo, alle piante. Grazie ad esse la società veronese dal team operativo tutto al femminile ha ideato un kit diagnostico per individuare con certezza, e in tempi rapidi, la sindrome di Sjögren.   Non si parla di un gioiello. O …

Read More »

Intervista a Alberto Brunelli, primo praticante su sedia a rotelle

Alberto Brunelli

Marta Bicego

Marta Bicego

In principio è stato amore, per la letteratura. Ho sognato con i libri di Calvino e imparato a disseminare i fogli di parole con Montale. Dopo il classico mi sono laureata in Lettere moderne ad indirizzo storico artistico per inseguire l'altra mia passione: la storia dell'arte. Ne sono convinta: la bellezza – di un paesaggio, un pensiero, un gesto – aiuterà a salvare il mondo.
Crescendo ho preferito, alla cattedra, il taccuino da giornalista. Incontrare persone, raccontare storie: è ciò che mi affascina di questo mestiere. Nel quale nessuna giornata è simile all'altra. E dove è la lezione di Calvino a darmi i riferimenti: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza.
Scrivo di cultura, attualità e salute; di Lessinia, di temi di carattere sociale e volontariato. Ambiti nei quali mi occupo anche di ufficio stampa. Per necessità, ho familiarizzato con i programmi di grafica. Per curiosità, scatto fotografie: macchina fotografica e smartphone sono fedeli compagni di ogni mio viaggio, di vacanza o lavoro. Per aiutare il prossimo, dal 2000 sono soccorritrice volontaria sulle ambulanze. Per non diventare noiosa, aggiungo poco altro… Ovvero che il viaggiare mi riporta sempre a casa, in Lessinia. In montagna ho imparato a guardare le cose dalla giusta distanza. A tenere il passo, con qualsiasi salita da affrontare o peso da portare ben saldo sulle spalle.
Marta Bicego
La disabilità non dev’essere un limite al raggiungimento di un traguardo. Lo insegna la storia del ventiset-tenne Alberto Brunelli, fresco di laurea in giurisprudenza e con il sogno di affermarsi come professionista.   La stretta di mano è decisa. Il piglio è quello di chi conosce il fatto suo, ma …

Read More »