Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Home / News / Attualità / Confartigianato Verona: “Subito una squadra speciale per la verifica di ponti e cavalcavia”

Confartigianato Verona: “Subito una squadra speciale per la verifica di ponti e cavalcavia”

“Il crollo del cavalcavia di Fossano deve preoccupare, perché, trattandosi del terzo disastro identico in pochi mesi, non è fuori luogo chiedersi se possa trattarsi solo di una sfortunata coincidenza”. Questo il commento di Lucia Caregnato, Presidente di Confartigianato Trasporti Verona, interpretando il pensiero degli autotrasportatori veronesi, sia titolari sia dipendenti, che su strade e autostrade ci lavorano e trascorrono buona parte delle loro giornate, in seguito all’ennesimo crollo che ha interessato il cavalcavia della tangenziale di Fossano, in provincia di Cuneo.

“Purtroppo alle parole non sembrano essere seguiti i fatti – continua Caregnato -: gli investimenti in infrastrutture invece di aumentare sono diminuiti e qualche preoccupazione è legittimo che sorga anche per quanto riguarda le manutenzioni, ordinarie e straordinarie”.

A tale proposito, nella “Manovra bis” che il Governo sta predisponendo sembrano confermate sia la proposta di prevedere le anticipazioni per le attività dell’Anas contenute nel contratto di programma 2016-2020, sia la deroga per le città metropolitane di poter utilizzare le quote delle sanzioni amministrative pecuniarie, previste dal codice della strada, per il finanziamento degli oneri riguardanti le funzioni di viabilità e polizia locale.

“Giudichiamo favorevolmente tale intenzione – aggiunge il Presidente di Confartigianato Verona, Andrea Bissoli -, basta che di tali risorse se ne faccia uso per gli scopi di destinazione. Confartigianato, inoltre, propone l’immediata istituzione, da parte del Governo, di una squadra speciale interforze per la verifica urgente dello stato delle opere di genio civile. Sulla sicurezza delle infrastrutture viarie non si scherza e questo è un messaggio che desideriamo arrivi al Governo, all’ANAS, alla Regione Veneto e tutti gli Enti proprietari e concessionari con competenza sul nostro territorio e a livello nazionale. Senza infrastrutture efficienti il Paese non potrà crescere”.

“Infine – conclude Bissoli -, Confartigianato Trasporti auspica che la magistratura verifichi la legittimità delle procedure e degli appalti relative ai manufatti crollati. Qui in Italia dobbiamo riuscire a superare le prassi degli appalti affidati al massimo ribasso ed il giochino dell’acquisizione al ribasso per poi dare il via ad una catena di Sant’Antonio dei sub-appalti ad imprese che, spesso, svaniscono o non reggono alla minima azione di responsabilità”.

Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)

Check Also

1° maggio: seconda edizione della Granfondo Avesani Luca-cycling-Marathon in memoria di Luca Avesani

Lunedì 1 maggio si terrà la seconda edizione della Granfondo Avesani Luca-cycling-Marathon, organizzata in memoria …

ISCRIVITI QUI

"per ricevere le newsletter con tutte le novità del territorio"

Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Secure and Spam free...