Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Home / Economia / Accoglienza&Turismo / Destinazione Verona vola a Mosca
destinazione verona mosca russia

Destinazione Verona vola a Mosca

“Destinazione Verona”, il format di presentazione dell’offerta turistica del territorio studiato dalla Camera di Commercio Verona in collaborazione con l’Aeroporto Valerio Catullo, ha fatto tappa a Mosca: insieme a tanti altri protagonisti del mondo del turismo di Verona, hanno presentato l’offerta turistica del nostro territorio in una girandola di incontri istituzionali e di business.

 

Si chiude la missione veronese a Mosca: gli operatori turistici tornano con promettenti contatti attivati nel corso di una girandola di incontri istituzionali e di business.

“La Russia ha da tempo intensi rapporti economici con Verona – afferma il Presidente della Camera di Commercio di VeronaGiuseppe Riello –  e la consideriamo un importante mercato per i nostri prodotti: macchinari, agroalimentare e ortofrutta, in particolare. Dal 2004 allo scorso anno la Russia era passata da 14° a 7° partner commerciale della nostra provincia. Per il mobile veronese, ad esempio, la Russia rappresenta il primo partner commerciale”.

Destinazione Verona” è il format di presentazione dell’offerta turistica del territorio studiato dalla Camera di Commercio Verona in collaborazione con l’Aeroporto Valerio Catullo, coinvolgendo chi contribuisce a costruirla ogni giorno. Sono volati a Mosca in missione: Fondazione Arena di Verona, Veronafiere, Funivia di Malcesine, Consorzio Lago di Garda Veneto, Cooperativa Albergatori Veronesi, Comitato per Verona, i parchi di divertimento del Lago di Garda, Gardaland, Caneva World, Parco Natura Viva, il Campeggio Bella Italia ed Europlan. Destinazione Verona è nata, infatti, per sviluppare i flussi turistici in entrata e uscita da Verona attraverso il sistema di trasporti locale.

“Sulla riduzione di flussi turistici dalla Russia pesano sia la svalutazione del rublo che gli effetti dell’embargo ai prodotti agroalimentari. Le presenze si sono ridotte del 23% (73.521) nel 2015. Verona comunque mantiene maggior competitività rispetto ad altre città d’arte vicine come Venezia (-37,5%) e Firenze (-36,2%). L’aeroporto di Verona  – spiega il Presidente dell’Aeroporto Catullo di Verona e Brescia, Paolo Arena – ha ormai da tempo un traffico consolidato da e per Ia Russia che si aggira su una media di 14mila passeggeri l’anno e rimane nonostante tutto in crescita, grazie a vettori come Siberian Airlines e un intenso servizio di charter, oltre alla programmazione invernale sull’aeroporto di Brescia”.

Per un primo  assaggio della prestigiosa e ricca tradizione culturale veronese, la serata di  presentazione a operatori e giornalisti si è conclusa con un’esibizione degli artisti dell’Arena di Verona a cura della Fondazione Arena.

Come sempre, i momenti conviviali della missione sono stati accompagnati da piatti a base di prodotti tipici veronesi e dai vini selezionati dal concorso enologico della Camera di Commercio, Verona WineTop.

Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)

Check Also

L’oroscopo di aprile alla nostra maniera

di Andrea Nale ARIETE: Sembra che al giorno d’oggi sia un obbligo essere felici, no? …

ISCRIVITI QUI

"per ricevere le newsletter con tutte le novità del territorio"

Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Secure and Spam free...