Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Home / Lifestyle / Salute&Benessere / Fondazione Just Italia promuove un progetto di Ricerca sull’autismo

Fondazione Just Italia promuove un progetto di Ricerca sull’autismo

“Facciamoci riconoscere!” è il progetto di solidarietà di Fondazione Just Italia incentrato, quest’anno, sulla Sindrome dello spettro autistico.

Fondazione Just Italia  sostiene  ogni anno un grande Progetto di Ricerca medico-scientifica sull’infanzia e quest’anno, ci occuperemo di bambini autistici e della Onlus ” Il Ponte del Sorriso ” di Varese che ha messo a punto il Progetto, in collaborazione con gli Ospedali di Circolo e del Ponte di Varese e l’Istituto Neurologico Mondino di Pavia.

Per sostenere la Ricerca – per la quale è previsto un finanziamento di ben 300Mila Euro – Just Italia promuove una Raccolta Fondi attraverso uno speciale “Miniset Benefico” che contiene tre creme, preziose alleate di benessere. Su ogni Miniset, Fondazione Just Italia verserà un contributo di €uro 1.50 impegnandosi comunque – a prescindere dall’esito della Raccolta Fondi –  a versare l’ importo globale di € 300Mila.

Nel nostro Paese, i bambini affetti da autismo sono 1 su 100, con circa 5-8.000 nuove diagnosi ogni anno; questi piccoli sono spesso definiti “figli della luna“, perché sembrano vivere in un mondo a parte, lontani da tutto. Purtroppo, la patologia è ancora poco conosciuta, complessa da diagnosticare e con molti interrogativi tuttora senza risposta.

Per questo, è di grande rilievo il sostegno che Fondazione Just Italia offre, da oggi, alla Onlus di Varese “Il Ponte del Sorriso” che si occupa di bambini autistici. È stato proprio “Il Ponte del Sorriso” a elaborare il Progetto di Ricerca scientifica che verrà svolto presso gli Ospedali di Circolo e Del Ponte di Varese, in collaborazione con l’istituto neurologico Mondino di Pavia e che Fondazione Just Italia sosterrà con un finanziamento di ben 300mila Euro. La Ricerca si propone di indagare tutte le manifestazioni dell’autismo, individuando gruppi di bambini e familiari simili per comportamenti e problematiche e arrivando così a evidenziare “denominatori comuni”, biologici e genetici. I dati dello Studio, che saranno messi a disposizione di ricercatori di tutto il mondo, aiuteranno a chiarire similarità e differenze e ad elaborare terapie “su misura” per ogni paziente.

Una conferma importante sul valore scientifico della Ricerca è venuta da AIRIcerca (Associazione internazionale dei ricercatori italiani nel mondo) che ha affiancato Fondazione Just Italia nella valutazione delle proposte da sostenere, promuovendo il Progetto de “Il Ponte del Sorriso” per la metodologia scientifica e  i contenuti di sostenibilità e affidabilità.

Esprime la sua soddisfazione Marco Salvatori, Presidente di Fondazione Just Italia e di Just Italia S.p.a.: «Con il progetto “Facciamoci riconoscere!” vogliamo idealmente dare voce a tanti bambini autistici che non conosciamo perché sono silenziosi e “misteriosi“; attraverso il sostegno alla Ricerca vogliamo contribuire a conoscere meglio gli aspetti tuttora oscuri di questa malattia. L’auspicio è che la migliore conoscenza porti a diagnosi precoci, terapie personalizzate e restituisca speranze e futuro a tante famiglie».

A sua volta, Emanuela Crivellaro, Presidente de “Il Ponte del Sorriso”, commenta: «La missione della nostra Organizzazione è quella di migliorare l’assistenza sanitaria pediatrica per consentire a ogni bambino e alle sua famiglia di guardare con fiducia al futuro. Con il Progetto che potremo realizzare grazie al supporto di Fondazione Just Italia, ci auguriamo che tanti bambini silenziosi possano “farsi riconoscere”. La Ricerca parte dal presupposto che ogni paziente ha una propria unicità; indagando sulle possibili mutazioni e alterazioni di geni – fino ad ora mai indagati – sia dei bambini che delle famiglie, sarà possibile formulare diagnosi più tempestive e interventi terapeutici sempre più personalizzati».

Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)

Check Also

La Croce Rossa festeggia i suoi 130 anni di servizio a Verona

Domenica 23 aprile continuano in Gran Guardia ed in piazza Bra i festeggiamenti per i …

ISCRIVITI QUI

"per ricevere le newsletter con tutte le novità del territorio"

Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Secure and Spam free...