Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Home / Idee / Green / Matteo Castioni, il Re veronese delle alghe

Matteo Castioni, il Re veronese delle alghe

Un veronese “verace” che bada al sodo, e a seguire con costanza e passione il suo lavoro e le sue creature, le alghe. Questo, in poche parole, il ritratto di Matteo Castioni, socio e responsabile scientifico di Alghitaly, azienda leader nella coltivazione di alga spirulina, che ha la sua sede a Sommacampagna (VR) e gli stabilimenti ad Arzignano (VI).

di Anna Girardi

Una coltivazione di alghe alle pendici delle Dolomiti? Ebbene sì, questa è la pazza (ma non così pazza) idea di Francesco Campostrini, manager esperto in agricoltura e energie rinnovabili, che nel 2009 coinvolge il giovane agronomo Matteo Castioni dapprima in Algain Energy, azienda con la vocazione della creazione di energia da biomasse, e, dal 2013, come responsabile tecnico di Alghitaly, una start up che intende sviluppare l’uso delle microalghe nel campo della nutraceutica (fusione tra nutrizione e farmaceutica, ovvero curarsi attraverso gli alimenti) e dell’agricoltura, con una forte vocazione all’innovazione e alla ricerca. Un’avventura in cui Matteo, all’epoca 25enne, non esita a buttarsi “con tutte le scarpe”, lasciando un tranquillo lavoro d’ufficio come agronomo: «Ma sapevo che occuparmi di scartoffie non era cosa per me, ho colto la palla al balzo, senza pensarci troppo. Poi, ero giovane, non avevo le responsabilità di una famiglia, e mi sono detto ‘se non lo faccio ora, quando?».

Formatosi all’università di Padova, Matteo si interessa da subito a questi minuscoli ma preziosi organismi: nel giro di qualche anno, si arriva alla registrazione di due brevetti originali per la coltivazione delle microalghe e, nel 2014, alla premiazione con il prestigioso Oscar Green di Coldiretti, nella categoria “Ideando”. Segue l’invito al Padiglione Italia durante Expo Milano 2015, dove l’azienda viene selezionata come startup innovativa per il settore food, e come fornitrice di spirulina per un sistema architettonico di produzione urbana delle alghe. Un percorso incredibile, che è solo ai suoi esordi, e si prepara a fare il salto verso l’espansione sul territorio nazionale.

Alla domanda se c’è un tratto di “veronesità” tra i componenti di questo successo, Matteo risponde con il famoso detto “Veronesi tuti mati”, versione dialettale e antica del celeberrimo “stay hungry, stay foolish” (siate affamati, siate pazzi) di Steve Jobs, il padre di Apple & Co. Una “pazzia” che ha sperimentato lui stesso, decidendo di coltivare alghe a diversi chilometri dal mare, quasi alle pendici delle Dolomiti, ma che ha ritrovato in tanti imprenditori, scienziati e professionisti del veronese, «che definisce un vero polo di eccellenze, con professionalità e competenze incredibili», e anche un «substrato di fermento continuo». Dalle alghe, però, è arrivato non solo il successo, ma anche una lezione di vita: «Sono come dei bambini, devi prenderti cura di loro ogni giorno, solo così ti daranno soddisfazione. Mi hanno insegnato a estendere questa attenzione e questo impegno a molti aspetti della mia vita. Inoltre, Alghitaly è nata 11 giorni prima della nascita di mio figlio, quindi in un certo senso è come se anche le alghe fossero tutte mie figlie».

Sprirulina, l’alga miracolosa. Il motto di Matteo è: «Dove l’alga va, porta benessere». Si tratta infatti di un piccolo organismo in grado di apportare molti benefici alla salute, in quanto è fonte di importanti vitamine, antiossidanti e dei famosi, e preziosi, acidi grassi Omega3. Viene utilizzata principalmente come integratore alimentare e nella cosmesi, ma si sono notati molti effetti benefici anche sugli animali (mangimistica) e sulle colture, come biostimolanti. È la nuova frontiera dell’agricoltura 2.0.

Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)

Check Also

Dolomiti Makers: l’evento dedicato alla cultura maker

Dolomiti Makers è l’evento dedicato alla cultura maker che si terrà dal 7 al 9 …

ISCRIVITI QUI

"per ricevere le newsletter con tutte le novità del territorio"

Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Secure and Spam free...