Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Home / Economia / Giovani / Come ti cucino un sogno
beatrice ledda

Come ti cucino un sogno

Beatrice Ledda, giovanissima 19enne di Cologna Veneta, partirà presto per Londra per realizzare oltremanica il sogno di diventare cuoca. Una favola moderna che ha inizio ai fornelli di un prestigiosissimo hotel.

 

«Mi è capitato spesso di vedere su Facebook le foto di Londra delle mie amiche e di pensare che non sarei mai riuscita a visitare quella città!». Poi però, e meno male, ci ha pensato il destino, anzi, la passione e l’impegno di questa giovanissima a fare il resto.

Doti che non mancano di certo a Beatrice Ledda, 19 anni e da poco diplomata in enogastronomia all’Istituto alberghiero “Jacopo da Montagnana”. Dopo numerose borse di studio e varie esperienze di stage in ristoranti e hotel tra Italia, Inghilterra e Irlanda, a giugno ha concluso 5 intensi anni di studio con un eccellente 100, per poi mettersi subito alla ricerca di un lavoro per aiutare la famiglia composta da papà Pierluigi, operaio part-time, mamma Paola, casalinga, e il fratellino Leonardo.

Beatrice Ledda

Centinaia I curricula inviati e, neanche a dirlo, nessuna risposta ricevuta. Le cose cambiano però quando Beatrice decide di varcare i confini nazionali: dopo qualche candidatura, arriva un’email dal rinomato hotel Ritz di Londra, e assieme a questa l’incredulità di Beatrice. «Quasi non ci credevo quando ho letto la email, anzi, pensavo fosse uno sbaglio». E invece, dopo due colloqui in lingua inglese, arriva finalmente il contratto da firmare: un impiego a tempo indeterminato in sala, la possibilità di frequentare nel frattempo corsi di formazione, e soprattutto, la fiducia riconosciuta «anche se sono giovane e alla mia prima esperienza lavorativa, cosa che purtroppo non ho trovato qui in Italia». L’ennesimo talento perduto per colpevole mancanza, la nostra, di lungimiranza? Sembra di no, perché Beatrice il suo futuro, possibilmente come pasticciera e magari in Sardegna, lo vede ancora, e nonostante tutto, qui nel Bel Paese.

Giulia Zampieri

Giulia Zampieri

Nata a Verona in un piovoso mercoledì di febbraio, fin da piccola è incantata dalle parole.
Dopo il liceo classico, decide di addentrarsi nello splendore della sua lingua madre attraverso gli ammalianti suoni di altre lingue, vicine e lontane.
È ossessionata dall’ironia e dalla poesia. Ama l’altro e il suo altrove. Le persone con le loro storie. È grazie a Pantheon che da 6 anni può scrivere di loro, nella forma che più le rispetta: la discreta delicatezza della parola scritta.
(Scrive perché con una penna in mano il mondo le sembra un po’ più chiaro. )
Giulia Zampieri

Latest posts by Giulia Zampieri (see all)

Le storie sono la geografia del nostro territorio

Iscriviti alla newsletter privata che racconta gli spazi dove abiti.
Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)

Check Also

associazione-river-verona

Ripartono gli eventi culturali dell’Associazione RiVer

Tre appuntamenti aprono la stagione di eventi dell’Associazione che ha come scopo la ri-valutazione degli …

ISCRIVITI QUI

"per ricevere le newsletter con tutte le novità del territorio"

Email
Nome
Cognome
Cellulare (per ricevere il pdf del Magazine)
Secure and Spam free...